Il Motoraduno Internazionale dell’Etna, l’ormai classico appuntamento motociclistico dell’estate siciliana, entrato a pieno titolo nella realtà turistica, sociale, economica e culturale della Sicilia, ha inciso significativamente anche nella storia della grafica sportiva e turistica. Sono ben poche infatti le organizzazioni , in Italia e all’Estero, che hanno curato con impegno, professionalità e continuità l’immagine delle loro iniziative.

Il Moto Club Belpasso, sin dalla prima edizione:Agosto 1977, si è posto il problema della Direzione Artistica della manifestazione affidandola a Maestri della Grafica con il compito della creazione annuale del Logo, che , nell’assoluta libertà dello stile e della tecnica, illustrasse i concetti chiave dell’iniziativa: Raduno-Etna-Moto.

Dalla fantasia e dall’estro dei maestri Enrico Marino, Carlo Santagati, Felice Barone, Enrico Baldaro, Silvie Zampolini, Maria Luisa Sgarlato, sono nate opere molto originali che escono dall’immediatezza del fatto contingente ed entrano, di diritto, nel ristretto campo della grafica d’arte diventando Manifesti, Locandine, Adesive, Stampe Artistiche e Copertine degli Annuari editi dal M. C. Belpasso per riproporre in chiave culturale il motoraduno.

Oltre che per l’oggettiva bellezza grafica, ogni logo si fa ammirare anche per il messaggio in esso contenuto: Il messaggio di una Terra bella ed ospitale, ricca di cultura e di arte, con tanta voglia di crescere e di abbattere barriere artificiali fatti di luoghi comuni e di falsi pregiudizi.

La presente sezione vuole dunque essere oltre che testimonianza dell’impegno profuso dal Moto Club Belpasso nel campo dell’immagine anche un omaggio ai maestri che con la loro collaborazione hanno contribuito, non poco, all’affermazione della manifestazione etnea.